Gruppo
Attività e finalità associative
Categoria : Associazione

L’associazione l’ARCA, fin dalla sua costituzione, ha operato per finalità umanitarie a favore dell’infanzia in difficoltà ed in particolar modo per organizzare attività di accoglienza, di risanamento e di solidarietà a favore di minori provenienti dalle zone colpite dalle conseguenze della catastrofe nucleare di Chernobyl dell’aprile 1986.

Numerosi sono i progetti promossi in oltre 14 anni di attività in ambito regionale; L’Associazione si pone inoltre come naturale interlocutore di associazioni, enti e operatori pubblici e privati dislocati nella Repubblica di Belarus (Bielorussia), al fine di sviluppare relazioni amichevoli, interscambio e occasioni di approfondimento su usi, costumi, cultura, ambiente, lavoro, ecc, peculiari delle rispettive popolazioni, in un quadro di cooperazione internazionale.

L’Associazione si prefigge inoltre di sviluppare attività di comunicazione e di sensibilizzazione, specie in ambito regionale, presso privati, famiglie, gruppi organizzati, aziende e Pubblica Amministrazione, al fine di promuovere la propria attività, assicurarsi l’apporto di volontariato e reperire i fondi e le risorse necessari al finanziamento e all’attuazione dei propri progetti.

Le priorità che l’associazione si è data, specie col maturare dell’esperienza ed il consolidarsi dei rapporti (in un quadro che, seppur in evoluzione, necessita tuttora di costante attenzione e sostegno di medio-lungo periodo) sono riferite a:

- Accoglienza di minori colpiti da malattie oncologiche o leucemiche, in fase di remissione, e necessitanti, per il loro recupero, di un periodo di risanamento in un contesto particolarmente idoneo e favorevole per le condizioni climatiche, la sana e appropriata alimentazione e il supporto psico-fisico

- Accoglienza di minori orfani sociali, ospitati in strutture statali (Internat), per i quali periodi seppur limitati di permanenza nella nostra regione possono offrire opportunità straordinarie di sperimentare oltre che condizioni climatiche, igieniche ed alimentari particolarmente positive, anche un adeguato supporto psico-affettivo e uno stimolo importante per lo sviluppo della loro futura formazione e personalità

- Accoglienza di minori provenienti da villaggi e/o contesti particolarmente svantaggiati.

Vi è inoltre l’orientamento e l’impegno a sviluppare, anche in collaborazione con altre associazioni che perseguono obiettivi similari, progetti di miglioramento delle condizioni di vita dei minori nella loro madrepatria, attraverso mirati interventi di sostegno nella Repubblica di Belarus, quali ad es. l’aiuto al risanamento/ristrutturazione di ambiti socio-sanitari o scolastici che necessitino interventi in loco, l’eventuale dotazione di attrezzature o materiali, la organizzazione di laboratori didattici o di progetti di formazione/lavoro, etc.

Altre potenzialità che intendiamo portare avanti, riferite soprattutto a giovani (ex bambini di Chernobyl, ospitati anni addietro nella nostra regione, ed ora al termine del loro percorso universitario), lo sviluppo di collaborazioni con facoltà universitarie, la possibilità di istituire borse di studio per periodi di specializzazione in Italia, la creazione di percorsi di “formazione lavoro” in aziende locali, interessate allo sviluppo di relazioni e business con paesi dell’est europeo, in particolare russofoni, specie nei settori: meccanico, elettronico, edile, chimico, energia, nonché alimentare e turistico.

Si precisa inoltre che l’attività associativa viene perseguita nel rispetto dei seguenti principi:

- garanzia di libertà di iscrizione all’associazione a tutti i cittadini che lo richiedano, purché ne accettino gli scopi statutari

- democraticità, rappresentatività e elettività delle cariche, nonché pubblicità degli atti degli organi sociali e dei bilanci

Documento approvato dal direttivo del 17/12/2007