Libri

Statuto Associazione L'Arca

 Associazione   Pubblicato da Stefano il 11-01-2014




Art 1- Struttura e scopi
1.1 - L' Associazione L'Arca Associazione Aiuti Umanitari costituita nell'anno 1993 in Servigliano , Codice fiscale 01490670443 attribuito in data 1/6/1996, è una Associazione di volontari di natura privatistica senza fini di lucro.
1.2 - L'Associazione L'Arca ha come scopo principale l'attività di volontariato in tutte le sue forme volta a dare aiuto, supporto e tutela ai minori in situazioni di disagio anche attraverso iniziative di accoglienza temporanea presso famiglie o strutture italiane ed interventi di solidarietà diretta e indiretta a tutti quei minori che per motivi storico-sociali si trovino in qualche modo privati dei diritti necessari a garantirne uno sviluppo armonico della propria vita (diritto alla salute, alla vita, all'integrità fisica e psicologica, al gioco ed alla gioia...)
1.3 - L'Associazione attraverso i suoi soci ed i membri del Consiglio direttivo si impegna a rispettare e a tutelare il diritto del minore alla libertà di pensiero, coscienza, religione, diritto alla privacy e all'espressione creativa.
1.4 - Le attività associative vengono svolte prevalentemente dai soci in modo personale, spontaneo e gratuito.


Art. 2 - Sede
2.1 - L'Associazione l'Arca ha sede legale presso la residenza del suo Presidente pro tempore. Ogni riunione o assemblea viene svolta in pubbliche sedi itineranti concesse da enti, istituzioni o locate a tal fine. Possono essere aperte sedi o uffici.


Art. 3 - Soci e tesseramenti
3.1 - Qualsiasi persona maggiorenne puo diventare socio dell'Arca tesserandosi annualmente. Il costo della tessera ordinaria viene definito dall'Assemblea Generale su proposta del Consiglio Direttivo; tale importo potrà essere modificato annualmente.
Tipologia di tesseramento ORDINARIO e SOSTENITORE
Il socio ORDINARIO è colui che personalmente o attraverso i suoi famigliari partecipa in modo attivo nelle attività associative.
Il SOSTENITORE è colui che ne condivide i fini e supporta le attività anche attraverso contributi finanziari liberi. Quest'ultimo non ha né obblighi né diritti e può assistere alle assemblee senza diritto di voto.
3.2 - Criteri di ammissione ed esclusione
- chi intende diventare socio ordinario dell'Arca presenta domanda scritta al Direttivo che entro 60 gg ha la facoltà di accettarla o di respingerla.
- il rinnovo del tesseramento al socio può esser rifiutato l'anno successivo, dal Consiglio Direttivo, qualora egli abbia tenuto un comportamento non conforme all'etica dell'Associazione, che non abbia provveduto al pagamento delle quote associative per due anni consecutivi, o abbia violato o non osservato le norme statutarie e dei regolamenti deliberati. Contro tale decisione, il Socio ha facoltà di ricorrere in Assemblea generale.
3.3 - Diritti e doveri dei soci ordinari
- I soci hanno il dovere di partecipare alle attività dell'Associazione, hanno diritto di voto e possono candidarsi ed essere eletti alle cariche associative.
- I soci ordinari hanno l'obbligo di pagare le quote di tesseramento annuale e di rispettare lo statuto e le deliberazioni assunte dagli organi associativi.

Art. 4 - Organi dell'Associazione
4.1 - Gli organi dell'Associazione sono:
a) l'Assemblea Generale
b) il Consiglio Direttivo composta:
Presidente, VicePresidente, Segretario, Tesoriere e consiglieri
c) il Presidente Onorario
4.2 - Tutti gli organi elettivi dell'Associazione L'ARCA durano in carica tre anni e devono essere rinnovati alla scadenza del triennio . In presenza di dimissioni non si procede alle rielezioni purchè il numero non sia inferiore a 5 (cinque) .
4.3 - Gli Organi elettivi devono essere rinnovati entro i primi due mesi successivi all'anno di scadenza del mandato.

Art. 5 - Assemblea Generale dei Soci
5.1 - L'Assemblea, massimo organo dell'Associazione, è costituita da tutti i soci tesserati purchè in regola con il pagamento della quota associativa dell'anno in cui si svolge l'Assemblea.
5.2 - All'Assemblea dei soci partecipano:
a) Presidente
b) VicePresidente
c) Tesoriere
d) Segretario
e) Presidente Onorario
5.3 - L'Assemblea è sempre convocata dal Presidente almeno 15 giorni prima della data stabilita a mezzo stampa, posta, email .
L'Assemblea si riunisce:
a) in via ordinaria almeno una volta all'anno
b) in via straordinaria:
b.l - su iniziativa del Presidente dell'Associazione sentito il parere del Consiglio Direttivo
b.2 - a seguito di richiesta scritta della maggioranza dei Consiglieri
b.3 - a seguito di richiesta scritta di un decimo dei soci
5.4 - L'Assemblea ha il compito di:
a) determinare le linee di politica associativa e gli obiettivi strategici dell'Associazione
b) discutere sui temi proposti dal Consiglio Direttivo
c) eleggere i membri del Consiglio Direttivo
d) approvare le modifiche statutarie proposte
e) decidere sullo scioglimento e la liquidazione dell'Associazione, disponendo circa la destinazione del patrimonio e la nomina dei liquidatori
f) decidere la destinazione annuale degli avanzi di cassa
g) approvare il bilancio generale
5.5 - L'Assemblea Generale sia in sede ordinaria sia in sede straordinaria, salvo i casi in cui è diversamente previsto, è validamente costituita, in prima convocazione, con la presenza della metà più uno degli aventi diritto di voto con delibera a maggioranza assoluta o in seconda convocazione, almeno il giorno successivo, qualunque sia il numero dei presenti con delibera a maggioranza semplice.
5.6 - Ogni socio può essere portatore di non più di tre deleghe di altri soci. Ogni delega deve essere rilasciata per iscritto e firmata dal socio delegante.
5.7 - L'Assemblea è presieduta dal Presidente o da persona da lui delegata. Il Segretario in carica è automaticamente nominato Segretario dell'Assemblea con il compito di redigere il verbale. La Commissione verifica poteri viene nominata dal Presidente al momento della convocazione dell'Assemblea ed è formata da tre componenti. La Commissione scrutatori viene nominata dall'Assemblea su proposta del Presidente ed è formata da 3 componenti. I soci espressamente candidati a cariche elettive non possono far parte della commissione scrutatori.
5.8 - Le votazioni e le decisioni dell'Assemblea possono essere assunte:
a) per alzata di mano
b) a scrutinio segreto
c) per acclamazione
Le modalità di votazione sono proposte dal Presidente e decise dall'Assemblea stessa. Le deliberazioni vengono assunte di norma a maggioranza dei presenti aventi diritto al voto, salvo quando diversamente previsto.

Art. 6 - Consiglio Direttivo
6.1 - Il Consiglio Direttivo è composto da
a) Presidente
b) Vice Presidente
c) Segretario
d) Tesoriere
c) Consiglieri
per un totale da 5 a 9 componenti
6.2 - I membri del consiglio (a,b,c,d), vengono eletti a maggioranza dall'Assemblea Generale.
6.3 - Tutti i membri del Consiglio Direttivo possono essere rieletti per un numero indeterminato di volte.
6.4 - Ogni membro in carica si intende automaticamente decaduto nel caso in cui non partecipi per tre volte consecutive alle riunioni del Consiglio Direttivo.
6.5 - Compiti primari del Consiglio Direttivo sono:
a) organizzare e supervisionare tutte le attività dell'Associazione nella piena considerazione delle finalità e scopi di cui all'art.1
b) decidere le strategie operative
c) promuovere le iniziative.
d) costituire o sciogliere i Gruppi periferici
e) esaminare la relazione annuale sull'attività svolta dall'Associazione e dai Gruppi
f) esaminare i Rendiconti Economici dei Gruppi, corredati dal Programma di attività
g) sottoporre all'approvazione dell'Assemblea i bilanci generali dell'Associazione
h) proporre ed esaminare le eventuali modifiche statutarie
i) proporre all'assemblea generale eventuali sanzioni disciplinari, in caso di inadempienza, del Presidente o di un qualsiasi membro eletto, con l'approvazione di almeno i 2 terzi dei Consiglieri e disporne il commissariamento.
l) accettare o respingere le eventuali dimissioni dei membri eletti
m) proporre la candidatura dei Consiglieri Onorari
n) riconoscere e stabilire i rimborsi spese nei limiti e nei modi stabiliti dall'assemblea
6.6 - Qualsiasi membro del consiglio direttivo può' chiedere una convocazione straordinaria del consiglio presentando richiesta scritta avallata dalle firme di almeno altri 3 membri. Alle riunioni del Consiglio direttivo devono partecipare tutti i membri.
6.7 - Le decisioni di qualsiasi genere prese dal Consiglio direttivo devono essere approvate a maggioranza dai membri presenti. Per maggioranza si intende il 50% più 1 tra i presenti aventi diritto al voto, indipendentemente dal numero di presenze che non può comunque essere inferiore a cinque.
6.8 - Ogni deliberazione o decisione presa a maggioranza in sede di Consiglio Direttivo viene accettata da tutti i membri.

Art. 7 - Presidente e Vice Presidente
7.1 - Il Presidente è il legale rappresentante dell'Associazione L'Arca.
7.2 - Il Presidente viene eletto dall'Assemblea Generale.
7.3 - Il Presidente ha i seguenti compiti e doveri:
a) persegue gli scopi e la difesa degli interessi dell'Associazione nel rispetto del presente Statuto
b) convoca e presiede l'Assemblea e il Consiglio Direttivo determinandone l'ordine del giorno
c) ha facoltà di assistere, in proprio o per delega, alle riunioni dei Gruppi periferici
d) è responsabile della gestione amministrativa dell'Associazione ed ha la rappresentanza legale a tutti gli effetti, di fronte a terzi ed in giudizio, con la facoltà di nominare avvocati e procuratori in caso di necessità, con spese a carico dell'Associazione
f) può delegare allo svolgimento di particolari incarichi o al compimento di qualsiasi altro atto un altro membro del Consiglio
g) può invitare alle riunioni, in veste di esperti e senza diritto di voto, persone estranee agli Organi del Consiglio
h) presenta la relazione annuale al Consiglio Direttivo
i) presenta la relazione all'Assemblea Generale
7.4 - In caso di dimissioni del Presidente, il Vice Presidente convoca entro trenta giorni il Consiglio Direttivo per discuterle ed eventualmente provvedere all'elezione del nuovo Presidente attraverso l'Assemblea generale.
7.5 - In caso di impedimento o assenza temporanea del Presidente, tutte le funzioni vengono svolte dal Vice Presidente.
7.6 - Qualora l'impedimento o l'assenza del Presidente si protragga oltre tre mesi (impedimento permanente), il Presidente stesso viene dichiarato decaduto da parte del Consiglio Direttivo.
7.7 - Il Vice Presidente viene eletto dall'Assemblea Generale e coadiuva il Presidente in tutte le sue cariche e funzioni e lo sostituisce in caso di impedimento temporaneo.

Art. 8 - Segretario e Tesoriere
8.1 - Il Segretario è eletto dall'Assemblea Generale ed esplica la sua attività per realizzare gli obiettivi ed i programmi degli Organi deliberanti centrali ed opera in diretto collegamento con il Presidente. I suoi compiti principali sono:
a) organizzare le riunioni del Consiglio Direttivo e le Assemblee.
b) redigere i verbali di riunione del Consiglio Direttivo e di Assemblea Generale.
c) mantenere i contatti con gli organi e le Istituzioni esterne
d) predisporre ed illustrare le relazioni di cui venga incaricato
8.2 - Il tesoriere è eletto dall'Assemblea Generale ed opera in diretto collegamento con il Presidente. I suoi compiti principali sono:
a) predisporre, redigere ed illustrare i bilanci generali dell'Associazione
b) verbalizzare ed eseguire attività di controllo sui movimenti della cassa centrale
c) eseguire attività di controllo sui movimenti di cassa ed approvarne preventivamente i bilanci.
d) tenere la contabilità di uscite ed entrate del Conto generale dell'Associazione
e) provvedere ai pagamenti e agli incassi dovuti, nonché alla stesura, ove occorra, del Bilancio Preventivo e del Bilancio Consuntivo
f) archiviare tutti i documenti contabili ed i bilanci mettendoli a disposizione dei membri del Consiglio Direttivo in qualsiasi momento.


Art. 9 - Presidente Onorario
9.1 - Il Presidente Onorario oltre all'aspetto di rappresentanza formale opera quando viene direttamente interpellato ed ha i seguenti compiti:
a) regola, su richiesta di una delle parti, i conflitti di competenza, di rappresentanza ed ogni altra controversia tra Consiglieri o singoli soci; fra l'Associazione e coloro che rivestono cariche sociali nell'organizzazione; infine, sempre su richiesta dei singoli soci, per dirimere particolari controversie relative alla disciplina associativa, e agli scopi sociali
9.2 - Alle riunioni del Consiglio Direttivo può essere invitato e può partecipare senza diritto di voto
9.3 - Il Presidente Onorario resta in carica tutta la durata dell'Associazione, salva sua espressa rinuncia. Qualora se ne ravvisasse la necessità può essere indetta apposita Assemblea Straordinaria elettiva per la creazione del Collegio dei Probiviri a cui subentrerebbe parzialmente negli incarichi.

Art. 10 - Commissario Straordinario
10.1 - In tutti i casi non previsti dal presente Statuto, la Giunta Esecutiva, con il voto favorevole della maggioranza, può nominare un Commissario qualora:
a - si verifichino irregolarità tali da compromettere il buon funzionamento delle iniziative
b - vengano adottate decisioni disciplinari
c - si creino situazioni di inattività da parte dei responsabili ai vari livelli che compromettano l'attività dell'Organo.
10.2 - Il Commissario Straordinario non può rimanere in carica oltre sei mesi durante i quali ha il compito di svolgere tutte le operazioni necessarie per porre in essere l'attività idonea alla ricostituzione dell'organo commissariato.

Art.11-Documentazione amministrativa e finanziaria
11.1 - - L'Associazione deve tenere l'archivio aggiornato di quanto segue:
a) - nota delle entrate
b) - nota delle uscite con le relative pezze giustificative
c) - elenco dei soci
d) - verbali di Assemblea Generale e verbali delle riunioni del Consiglio Direttivo
11.2 - L'Associazione può essere titolare di uno o più conti correnti bancari o postale con poteri di firma disgiunta di almeno 3 componenti del Consiglio Direttivo.
11.3 - L'Associazione può chiedere e ricevere contributi da enti pubblici o privati allo scopo di far fronte ai costi di gestione delle iniziative riferite agli scopi in oggetto dell'articolo 1 del presente statuto.
11.4 - Qualsiasi contributo ricevuto dovrà essere registrato e giustificato. Qualsiasi movimento di denaro in entrata o uscita dovrà essere giustificato da una causale che verrà riportata sul bilancio generale.
11.5 - Ogni bilancio è di pubblico dominio e verrà chiuso al 31 dicembre di ogni anno. Il bilancio annuale dovrà essere approvato dall'assemblea dei soci entro il 31 maggio dell'anno successivo. I bilanci di chiusura annuali dovranno essere resi pubblici ed eventualmente pubblicati entro 30 giorni dalla loro approvazione.
11.6 - Essendo L'Arca un'Associazione di solidarietà senza fini di lucro, qualsiasi residuo di cassa potrà essere utilizzato o devoluto solo a finalità sociali o di solidarietà.
11.7 - La destinazione e l'utilizzo degli avanzi di cassa generale a fine gestione dovrà essere approvata a maggioranza dall'Assemblea Generale dei Soci.

Art. 12-Patrimonio dell'Associazione
12.1 - Il Patrimonio dell'Associazione è formato:
a) - dalle quote sociali, il cui importo viene stabilito annualmente dall'Assemblea Generale
b) - dai beni mobili pervenuti in proprietà per acquisti
c) - dalle eccedenze di cassa annue di Bilancio
d) - da elargizioni di qualsiasi natura ed a qualunque titolo erogate da Enti Pubblici e da privati
e) - dai proventi da attività commerciali e produttive marginali
f) - da proventi derivanti da convenzioni con enti pubblici
12.2 - Tutti i beni o le attività oggetto del patrimonio dell'Associazione devono risultare da un libro inventario aggiornato all'inizio dell'anno e tenuto dal Segretario debitamente vistato.
12.3 - L'esercizio di qualsiasi carica in seno all'Associazione e ai Gruppi viene svolto ad esclusivo titolo di volontariato e quindi in forma gratuita. Possono essere riconosciuti i rimborsi delle spese effettivamente sostenute, nei limiti e nei casi stabiliti dall'Assemblea Generale.

Art. 13 - Sanzioni disciplinari
13.1 - II Consiglio Direttivo in accordo con il Presidente Onorario adotta in primo grado nei confronti dei singoli componenti il Consiglio Direttivo, i Gruppi, e dei Soci a seconda della gravità dell'inadempienza, i provvedimenti disciplinari consistenti in:
a) - ammonizione scritta
b) - sospensione
c) - radiazione
13.2 - L ammonizione scritta si infligge con lettera in caso di: inadempienza e/o violazione alle norme previste dal presente statuto ritenuta non così grave da giustificare la sospensione o la radiazione
13.3 - La sospensione può avere una durata non inferiore a un mese e non superiore a quattro, e viene applicata nei confronti di chi è già stato precedentemente ammonito per iscritto, ma può essere comminata anche nel caso in cui non sia stata inflitta in precedenza l'ammonizione. Durante la sospensione le persone fisiche che investono cariche sono sostituite comunque da un Commissario appositamente nominato.
13.4 - La radiazione ad una persona fisica associata viene deliberata dall'Assemblea Generale dopo la sospensione o in caso di gravissima violazione (es.: illecito civile o penale a sentenza definitiva).
13.5 - La persona fisica che è stata radiata non potrà più far parte dell'Associazione L'Arca
13.6 - Ogni provvedimento disciplinare viene redatto in forma scritta ed inviato al sanzionato e agli Organi che devono essere opportunamente informati.
13.7 - Tutti i provvedimenti devono essere adottati dal Consiglio Direttivo a maggioranza dei 3/5 dei Consiglieri.
13.8 - Contro tutte le sanzioni è ammesso il ricorso al PRESIDENTE ONORARIO in primo grado ed all'Assemblea Generale in secondo grado, nei tempi previsti.

Art. 14 - Modifiche statutarie
14.1 - Le modifiche al presente Statuto devono essere proposte all'Assemblea Generale in convocazione straordinaria, con apposita delibera del Consiglio, per iniziativa dello stesso
14.2 - L'assemblea straordinaria è ritenuta valida se presenti in prima convoca i 2/3 dei Soci con delibera a maggioranza assoluta dei votanti o, in seconda convoca, a maggioranza semplice, qualunque sia il numero dei Soci presenti.

Art. 15 - Scioglimento e liquidazione dell' Associazione
Lo scioglimento dell'Associazione deve essere deliberato dall'Assemblea Straordinaria dei soci con la presenza ed il voto favorevole di almeno i 3/4 dei soci.
15.2 - In caso di scioglimento dell'Associazione le perdite di gestione dovranno essere ripartite tra tutti i soci; gli eventuali avanzi di cassa o patrimoni dovranno essere devoluti a scopo di beneficenza ad altra Associazione iscritta ai registri del volontariato, operante in identico od analogo settore.

Art. 16 - Norme generali e finali
16.1 - In esecuzione del presente Statuto possono essere previsti più regolamenti, proposti dal Consiglio Direttivo e deliberati dall'Assemblea Generale.
16.2 - Per quanto non previsto dal presente Statuto si fa riferimento alle norme della legislazione vigente in Italia.
16.3 - Il presente Statuto entra in vigore al momento dell'approvazione in sede di Assemblea.
Stampa articolo
Nome file Pubblicato il Visite
Scarica questo file Atto costitutivo della nostra Associazione
Atto costitutivo dell'Associazione, redatto in Porto Sant'Elpidio in data 20 ottobre 1993 presso lo studio notarile del Dott. Alfonso Rossi
1/2/2015 247
Scarica questo file Statuto in vigore, approvato dall'assemblea dei soci in data 18 aprile 2008
Statuto in vigore, approvato dall'assemblea dei soci in data 18 aprile 2008
1/2/2015 252

Ultime notizie inserite

Lacrima_e_Tartufo_2017
I prossimi 13, 14 e 15 ottobre, a Morro d'Alba (AN), in occasione della 13^ edizione della Festa del Lacrima di Morro d'Alba e del Tartufo di Acqualagna il...
Cena Un Tetto
Dai nostri vicini dell'Associazione "Un Tetto" riceviamo l'invito, che volentieri estendiamo a tutti, di partecipare il prossimo 8 aprile 2017 ad una cena di...
[02-03-2017] Un giro al supermercato
Komarovska
Una richiesta che spesso ci viene fatta è di avere informazioni circa il livello dei prezzi in Bielorussia di alcuni prodotti, soprattutto generi alimentari.
[15-04-2017] 5° torneo Burraco
5° torneo burraco cr
Il prossimo 6 maggio a Morro d'Alba, verrà disputato il 5° torneo di Burraco, il cui ricavato verrà utilizzato per le esigenze del gruppo che verrà...
ConsiglioDirettivo
Consiglio direttivo in carica per il triennio 2017-2019
[26-02-2017] Chi siamo
Chi_Siamo
L'Arca Aiuti Umanitari è un'associazione di volontariato fondata nel 1993, riconosciuta come ONLUS (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità...

Cose da sapere

Regolamento
L'accoglienza temporanea dei minori stranieri è soggetta ad alcune regole, in particolare...
Libri
Statuto dell'Associazione L'Arca Associazione Aiuti Umanitari attualmente in vigore, approvato...
NuvolaCiao
Ecco un utile manualetto di Italiano/Russo, molto utile per i primi giorni dall'arrivo di vita in...
img566abc5983e16.jpg
Documento ufficiale dell'accordo tra Italia e Bielorussia del 21 gennaio 2016. Il documento...
Gruppo
L’associazione l’ARCA, fin dalla sua costituzione, ha operato per finalità...
[01-12-2014] Alcune cose da sapere
Conoscenza
Accogliere nella propria casa un bambino o una bambina Bielorussa è un gesto di grande...
NuvolaCiao
Ecco un utile manualetto di Russo-Italiano, molto utile al bambino per i primi giorni di vita in...
[26-02-2017] Chi siamo
Chi_Siamo
L'Arca Aiuti Umanitari è un'associazione di volontariato fondata nel 1993, riconosciuta...
Design by: Stefano Santoni